Confesercenti del Veneto Centrale presenta la campagna di promozione commerciale a favore degli esercenti del territorio

 

Il 10 dicembre a Padova, nella sede di Confesercenti del veneto Centrale, è stata indetta la conferenza stampa per promuovere l’iniziativa “10.000 BUONI SHOPPING”, dove sono intervenuti:
Nicola Rossi Presidente di Confesercenti del Veneto Centrale, Fabio Bui Presidente Provincia Padova, Alberto Fraticelli Direttore di Tre Cuori, Alessandra Trivellato responsabile Sviluppo Confesercenti del Veneto Centrale.

L’iniziativa pone come obiettivo l’attivazione del commercio locale, in quale modo?
Mettendo a disposizione 10.000 buoni shopping del circuito Cordis Community per un valore equivalente complessivo di 500.000 euro.
Così Confesercenti assieme alla Cordis Community, vogliono attivare un circolo virtuoso che porterà vantaggi per i consumatori che avranno a disposizione un vero e proprio sconto e per i negozi di prossimità che diventeranno più attrattivi nel mercato mantenendo integralmente l’incasso.

Se hai un’ attività e vuoi aderire a questa iniziativa, contatta Confesercenti del Veneto Centrale, una volta ricevuto i buoni basterà distribuirli ai tuoi clienti!

  • Se vuoi essere contattato sul progetto Cordis Community, senza alcun impegno → compila il modulo 
Condividi articolo

I circuiti di moneta complementare: modelli di business e rapporto con le valute virtuali. Caso Studio: Il circuito Cordis

Il network legale Annunziata&Conso, nota rete di professionisti che vanta un’ elevata specializzazione nel diritto comunitario e italiano dei mercati finanziari, bancario, assicurativo e societario, ha organizzato un webinar moderato dal giornalista di Milano Finanza: Manuel Follis.

Sono intervenuti gli avvocati Antonio di Giorgio, Paolo Roberto Amendola e l’Amministratore delegato di TreCuori Spa Società benefit, Giovanni Lucchetta.

Sotto il profilo della circolazione, sempre sotto il profilo civilistico, è molto simile alla permuta, che è più comunemente anche nota come una forma di baratto, quindi lo scambio dei Cordis avviene in quello che è medievalmente riconosicuto come una forma di baratto, che oggi torna attuale però sotto un profilo tecnologico

Queste sono le parole dell’avvocato Di Giorgio, dove in questo webinar affronta assieme agli altri partecipanti, in modo approfondito e tecnico, cosa sono le monete complementari e quindi, cos’è Cordis, in ambito legale.

Condividi articolo

Anche CNA, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato ha annunciato il suo ingresso nel progetto Cordis.

«Credo che tutti i nostri associati abbiano interesse a cogliere questa opportunità. Mai come ora abbiamo bisogno di qualcosa capace di farci trovare nuove rotte, insieme» E’ la dichiarazione del Presidente di CNA Padova, Luca Montagnin.

CNA ha deciso di entrare nella Community di Cordis per via delle tante opportunità che questo circuito virtuoso offre a imprese, terzo settore, cittadini e più in generale i loro territtori. Con benefici immediatamente disponibili per tutti loro.

Per ricevere maggiori informazioni, COMPILA IL MODULO senza alcun impegno!

Condividi articolo

Anche Appe, Associazione Provinciale Pubblici Esercizi, aderisce alla Cordis Community, che così vede allargarsi la schiera dei partner!

«Il momento è delicato e la sfida che attende gli esercenti è grande: molti settori sono in crisi e, tra questi, i pubblici esercizi sono le attività più colpite dalla contrazione dei consumi. Siamo convinti che solo unendo le forze possiamo affrontare questo momento e la Cordis community, rappresenterà un mercato (di fornitori e clienti) davvero importante»

E’ la dichiarazione del presidente di Appe, Erminio Alajmo, associazione di categoria specifica del settore dei pubblici esercizi, con una eccellente rappresentatività in provincia di Padova.

Condividi articolo

Cresce l’interesse per la Cordis Community, il circuito commerciale nato per rimettere in moto l’economia del territorio.

Nel Corriere Innovazione, inserto multipiattaforma del Corriere della Sera che racconta e promuove le iniziative innovative più interessanti, la giornalista Barbara Millucci, spiega in 5 step tutti gli aspetti cruciali della Cordis Community, dal suo funzionamento ai suoi benefici.

Anche il Corriere Imprese Nordest, l’inserto economico distribuito in Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, con l’articolo di Gabriele Fusar Poli riporta gli aggiornamenti più recenti del progetto, come l’adesione di nuove associazioni di categoria e le modalità agevolate di adesione per imprese, enti pubblici, associazioni no profit e privati.

Condividi articolo

È stato presentato ieri, giovedì 24 settembre, a Padova presso la sala degli Anziani del Palazzo Moroni il nuovo servizio di TreCuori, che prende il nome di Cordis Community, sviluppato in collaborazione con vari Partner (Confartigianato Imprese Padova, Confcommercio Imprese per l’Italia, Confcommercio Ascom Padova e Confesercenti del Veneto Centrale) e con il patrocinio di vari soggetti istituzionali tra cui la Camera di Commercio, la Provincia di Padova, Comune di Padova e altri comuni del territorio.
Si tratta di un circuito in cui aziende e privati cittadini possono acquistare prodotti e servizi in parziale o totale “compensazione”, senza intermediari.
Alla conferenza stampa sono intervenuti, oltre ad Alberto Fraticelli di TreCuori, Fabio Bui (Presidente Provincia di Padova), Franco Pasqualetti (vice-presidente Camera di Commercio), Patrizio Bertin (Presidente Confcommercio Ascom Padova), Lino Fabbian (Presidente del mandamento di Padova di Confartigianato Imprese Padova), Nicola Rossi (Presidente Confesercenti del Veneto Centrale), Antonio Di Giorgio (Avvocato Partner Annunziata&Conso).

La Cordis Community, come spiegato durante la conferenza, partirà dalla provincia di Padova, territorio già consolidato con le 800 imprese e oltre 6.000 persone già attive con il welfare aziendale e il marketing sociale di TreCuori.

 

Vari organi di comunicazione – quotidiani, televisioni e siti – hanno dato ampio risalto alla notizia riportando le dichiarazioni dei protagonisti. Ecco alcuni esempi:

Condividi articolo