Il Welfare Pubblico di TreCuori

 

La piattaforma di TreCuori fin dall’inizio della propria attività è stata scelta da chi intendeva realizzare progetti di “welfare pubblico”, dove questo termine aveva una connotazione “ampia” e identificava ad esempio i progetti di marketing sociale nei quali i beneficiari dei contributi TreCuori erano cause sociali di interesse comunitario.

Nel tempo poi la piattaforma TreCuori è stata adottata anche per progetti con una valenza più tipicamente di “welfare pubblico”, dove cioé i beneficiari diretti sono i cittadini che ricevono contributi a loro destinati dalle amministrazioni pubbliche.
Questo vale non solo nel caso dei cittadini per i quali lo stato di bisogno dipende esclusivamente dalla situazione reddituale – probabilmente la tipologia di welfare pubblico più nota – ma anche nei casi in cui è correlato a molteplici fattori, dove i parametri reddituali non per forza corrispondono di per sè a situazioni di fragilità.

Questo è il caso ad esempio dei bandi pubblici che hanno lo scopo di favorire la conciliazione vita-lavoro delle famiglie con figli ed entrambe i genitori lavoratori supportandole economicamente nei periodi di chiusura scolastica quando devono fare ricorso a servizi di assistenza dei minori.

Più recentemente, misure di questo tipo si sono ulteriormente sviluppate in seguito all’emergenza sanitaria e alle misure di sostegno al reddito che il governo ha stanziato in favore dei cittadini che hanno visto sensibilmente ridotta la propria possibilità di lavorare e quindi di ottenere entrate economiche. Tra queste forme quella del “bonus alimentare” è una delle più rilevanti, sia in termini di valori assoluti, sia di diverse modalità di erogazione.
Le amministrazioni comunali si sono trovate infatti nella difficoltà di poter distribuire queste risorse in tempi quanto più possibile veloci, ma anche di farlo nel modo più utile possibile sia per i beneficiari che per gli altri soggetti coinvolti, quali gli erogatori dei beni e dei servizi e gli amministratori pubblici stessi.

I territori che scelgono TreCuori anche per queste funzionalità hanno la possibilità di offrire ai cittadini beneficiari di queste misure uno strumento efficace e rispettoso della loro dignità ed alle imprese del territorio la garanzia che quelle risorse pubbliche siano spese presso di loro, in una logica di economia circolare che attiva un circolo virtuoso per il bene comune.

Condividi articolo