Nel Comune di Mandello il Welfare Pubblico evolve in Marketing Territoriale



“MANDELLO AGGIUNGE UN SORRISO”- UN’INIZIATIVA DI WELFARE PUBBLICO CHE VA OLTRE I BONUS ALIMENTARI

 

In Provincia di Lecco, nel Comune di Mandello del Lario, grazie agli Assessori ai Servizi Sociali e al Commercio è partita un’importante iniziativa per sostenere le famiglie più fragili e le attività economiche del territorio.

Sostenuta dal bando “Welfare in Azione” di Fondazione Cariplo e con il contributo del Consorzio Consolida di Lecco insieme al progetto “Valoriamo” e alla piattaforma Welfare TreCuori, l’iniziativa tra i vari obiettivi intende:

  • permettere spese anche alle famiglie economicamente deboli;
  • aumentare gli acquisti negli esercizi del territorio aderenti all’iniziativa;
  • premiare i cittadini che vi aderiscono.

 

COME FUNZIONA L’INIZIATIVA?

Acquistando beni e servizi presso i negozi aderenti ( bar, ristoranti, parrucchieri, estetisti, … ) del Comune di Mandello che aderiscono all’iniziativa, ogni €10 di spesa verrà consegnato all’acquirente un bollino da apporre in una tessera. Una volta completata, è possibile imbucare la tessera nell’urna posizionata presso la biblioteca civica. Per ogni tessera completata ed imbucata, una famiglia in difficoltà riceverà un buono spesa da €20.

Il numero di buoni spesa ricevuti dalle famiglie che ne hanno diritto, viene determinato dal Regolamento dell’Emergenza Alimentare dei Servizi Sociali (il Mercato solidale) del Comune di Mandello. I buoni ricevuti potranno essere spesi in tutti gli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, senza vincoli sulla tipologia di prodotto o servizio.

I cittadini che partecipano all’iniziativa, una volta imbucate le tessere compete dei vari bollini, potranno inoltre partecipare ad un’estrazione periodica di vari premi e sconti presso i negozi mandellesi aderenti. Un modo per favorire ulteriormente la prosperità di persone ed imprese riattivando l’economia del territorio!

Per l’avvio dell’iniziativa, il Comune di Mandello ha destinato un importo di €10.000 come tesoretto iniziale, il quale verrà ulteriormente alimentato grazie a donazioni provenienti da salvadanai posizionati negli esercizi aderenti o da donazioni liberali dei cittadini.

Condividi articolo