IL MATTINO DI PADOVA – Confesercenti “adotta” i Cordis buoni shopping a 200 negozianti



Articolo sull’inziativa di Confesercenti, che presenta i buoni shopping Cordis

 

Il Covid ha messo a dura prova il mondo della piccola e media impresa. Secondo i dati della Confesercenti nazionale, il debole recupero delle vendite registrate in estate è andato in fumo con la seconda ondata del virus ed il ritorno delle misure di contenimento. <<Riteniamo indispensabile riattivare il commercio locale – rivela il presidente di Confesercenti, Nicola Rossi – Abbiamo pensato a buoni shopping che i primi 200 commercianti che ne faranno richiesta potranno offrire ai propri clienti per un valore di 500 mila euro. Ciascun esercizio commerciale aderente avrà quindi a disposizione 50 buoni, ognuno del valore di 50 Cordis (equivalente a 50 euro), da distribuire alla clientela più affezionata. I clienti che disporranno di questo buono potranno spenderlo, anche in modo frazionato, da l’esercente da cui l’hanno ricevuto utilizzando la modalità di acquisto della Cordis Community che automaticamente scalerà il buono in ragione di una percentuale dell’importo totale della spesa ecisa da ciascun esercente.
Per gli acquirenti non ci sarà alcun costo di utilizzo>>.
In altre parole un avvocato che compra un pc può pagarlo in parte con le sue prestazioni se trova un negoziante che ha bisogno di un avvocato. Cordis Comunity gli indicherà quale negoziante è disponibilie. Il progetto nasce in collaborazione con la società “TreCuori”. Se tutti i buoni shopping saranno utilizzati il valore generato sul territorio è stimato in oltre due milioni e mezzo di euro. Per partecipare basta contattare Confesercenti del Veneto Centrale. Inoltre Confesercenti lancia anche una seconda iniziativa: “Adotta un negozio, promuoviamolo insieme”. <<Riguarda un progetto di promozione e valorizzazione nato tra le fila dei nostri dipendenti – continua Rossi – Che hanno cominciato a dare l’esempio, acquistando nei loro negozi di vicinato>>. Sono state coinvolte le amministrazioni comunali (che stanno rispondendo con entusiasmo), in testa il presidente dell Provincia Fabio Bui. Partecipare è facile: basta fare un acquisto e spiegare perchè in quella bottega. Foto e commento devono essere inviate alla Confesercenti che ne farà un vero e proprio format promozionale sui social, basato sul passaparola.

 

  • Se vuoi essere contattato in merito all’iniziativa, senza alcun impegno –> compila il formulario
  • Se vuoi essere contattato sul progetto Cordis Community, senza alcun impegno → compila il modulo 
Condividi articolo